E tu, che cosa collezioni?

P1060061

 

Dimmi che cosa collezioni e ti dirò chi sei. Raccogli farfalle? Sei un amante della natura e dei colori, oltre ad essere un inguaribile romantico, un po’ rétro. Francobolli? Sogni di viaggiare o ti piace ricevere posta e hai la vista buona.  Scarpe? Attenzione, la cosa potrebbe non essere così innocente,  vedi http://it.wikipedia.org/wiki/Retifismo.

Cartoline? Non hai molta fantasia.  Cartoline di luoghi turistici? Ancora meno.  Monete antiche o moderne?  Uno strano rapporto col denaro, sindrome di Paperone.  Armi? Lasciamo perdere,  meglio allora i soldatini di piombo.  Trofei di caccia? Persona tronfia, pomposa e colonialista, da evitare assolutamente.

Si potrebbe proseguire, andando sul macabro o sul morboso. Anche il serial killer è un collezionista, aiuto. Non c’è limite al collezionabile.

Come tutte le attività umane anche il collezionismo può essere una chiave per interpretare la personalità.  Facciamo un piccolo esercizio mentale, cerchiamo fra i nostri amici i collezionisti. Sono tanti? Hanno qualcosa in comune? E noi, andiamo più d’accordo con chi raccoglie o con chi butta?

Io non sono una vera collezionista, ma tendo a tesaurizzare. Ho cominciato alcune raccolte per caso, matrioske russe, di vari formati i colori, teiere inglesi di peltro, bocce di vetro che quando si agitano si vede la neve dentro, piccoli porcospini. Cose senza particolare valore, raccolte iniziate, aperte. La collezione, infatti, è per sua natura infinita. Se è completa, non è più una collezione.  E’ come essere il primo della classe, non hai più nessuno da superare..

Il bello di queste piccole raccolte può essere il piacere della scoperta, del ritrovamento. Nella nostra cucina abbiamo cominciato ad attaccare i piccoli adesivi che troviamo sulla frutta, ormai è diventato un gioco, cui partecipano tutti i membri della famiglia, molto seriamente.

Alcuni oggetti si cominciano a raccogliere con grande passione, poi, pian piano l’entusiasmo scema finché vengono dimenticati, per poi essere ritrovati anni dopo, in occasione di un trasloco o di una radicale trasformazione della casa, quando la loro riscoperta provoca di solito una gran gioia, come il ritrovamento di un vero e proprio tesoro. E’ stato così con piccole scatoline di metallo che raccoglievo per mia figlia, i soldatini di metallo che trovavo negli ovetti kinder trent’anni fa, o le gomme colorate di varie forme che mi divertivo a comprare per la bimba più piccola. Quand’ero bambina mi piaceva raccogliere i vari pennini usati allora che inserivamo in una cannuccia e intingevamo nel calamaio, chissà dove sono andati a finire?

E poi ci sono le collezioni mentali, quand’ero piccola collezionavo nomi di medicine e case farmaceutiche, nomi e marche di automobili, per poi passare ai nomi dei fiori e dei funghi.

Sono tutti lì, dentro la mia testa..

Cosa vuol dire tutto questo? Che siamo animisti, che diamo un’anima a tutto ciò che tocchiamo? Che ci affezioniamo e “addomestichiamo” gli oggetti che circondano, come il Piccolo Principe con la sua volpe?

Non so. Pensiamo a come ci commuove scoprire un giocattolo in una tomba egizia, romana o etrusca, a quanto ci raccontano gli oggetti trovati nei siti archeologici, al valore simbolico e affettivo che diamo alle penne di uno scrittore o alle pipe del nonno.  Di certo l’eremita, colui che si spoglia di tutto, lascia poco dietro di sé, vive solo e muore solo.

No, non sentiamoci in colpa per questi innocenti capricci, se possono recare gioia a noi o a chi ci sta vicino, ci possono aiutare a ricordare o a non dimenticare, a ritrovare il senso del gioco, a stimolare interessi e curiosità, insomma a vivere meglio e con allegria.

P.S. Tratto dei lati più oscuri della mania di accumulare nell’articolo sulla Disposofobia .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...